La nostra storia

Siamo una famiglia. Tre generazioni che hanno lavorato con costanza, amore e intelligenza, alla costruzione di una grande e bellissima Casa della Pasta. Una casa piena di sole: l’oro del chicco Marco Aurelio, imperatore della nostra Etichetta Gialla. Una casa con un grande giardino verde, dove fioriscono gli alimenti puri della nostra Etichetta Bio.

  • Mugnaio a Cittadella dal 1937, nonno Tullio Sgambaro, grazie a un’originale rigatura della macina in pietra, ottiene una farina di qualità superiore. Apicoltore per passione, fonda con la moglie Maria il primo pastificio grazie al successo del suo miele.

  • Con i figli, l’attività molitoria e la pastificazione si riuniscono e consolidano a Castello di Godego. Enzo gestisce l’attività di vendita, Dino cerca il contatto diretto con gli agricoltori per ottenere il grano migliore. Con la costruzione di 21 silos in Puglia per immagazzinare il grano senza intermediari, qualità e controllo si estendono dai campi alla tavola. Nasce la filiera Sgambaro.

  • Sgambaro è la prima Sgambaro traccia la sua strada: collabora con gli agricoltori per ottenere un grano più sicuro e ricco in proteine. Ecologia e giovani, con il sostegno allo sport e l’attività didattica per le scuole, diventano impegni centrali. Sgambaro è la prima azienda in Italia a certificare un pacco di pasta dall’origine e ottenere le certificazioni “100% Grano Duro Italiano” e “km zero”.

  • Solo fonti di energia rinnovabili, avvio di una tra le prime produzioni biologiche di grano duro italiano, farro e kamut®, definizione di uno stile di pastificazione fondato sulla trafilatura in bronzo e l’essiccazione lenta, nuovi impianti e linee di produzione più efficienti: Sgambaro è diventata grande

  • Attraverso l’analisi del ciclo di vita del prodotto, l’azienda scopre di classificarsi fra le più virtuose in Italia. È il momento di coinvolgere i consumatori, sempre più consapevoli dell’importanza di una corretta alimentazione rispettosa anche del pianeta.

  • L’Etichetta Bio, ormai solida tradizione di famiglia sempre più apprezzata, cresce e si rinnova anche nel look.

  • Grazie a cereali provenienti per il 90% da campi vicini al molino di famiglia, auto elettriche, energia verde e una serie di iniziative di compensazione, con la linea Etichetta Gialla Sgambaro prosegue il suo cammino verso l’ambizioso obiettivo di prodotto a impatto zero.

     

  • Raggiunti i più alti livelli di qualità del prodotto e di sostenibilità della filiera, Sgambaro decide di investire nella comunicazione: nuovo marchio, nuovi packaging, un testimonial d’eccezione: lo chef Bruno Barbieri.