IT | EN
8 giugno 2016

Sgambaro protagonista al 1° Convegno Internazionale “La sostenibilità nell’industria manifatturiera”

Il Molino e Pastificio Sgambaro di Castello di Godego (Treviso) partecipa a una tavola rotonda accanto a grandi aziende italiane e internazionali del settore alimentare. Saranno presentate le azioni intraprese dall’azienda per ridurre il proprio impatto ambientale: grano da campi vicini, contiguità di mulino e pastificio, energia da fonti rinnovabili, riduzione delle emissioni di anidride carbonica, compensazione attraverso “l’adozione” di boschi del territorio. Appuntamento giovedì 20 novembre 2014 alle ore 8.30 all’Auditorium Assolombarda di Milano, in via Pantano 9.

Un palcoscenico d’eccezione per il Molinoe Pastificio Sgambaro e ilsuo impegno per la sostenibilità ambientale. L’azienda di Castellodi Godego (Treviso) sarà protagonista di una tavola rotonda dedicataal settore “Food” in occasione del 1°convegno internazionale “La sostenibilità nell’industriamanifatturiera”,organizzato da Assoreca in collaborazione con il Green EconomyNetwork e in programma giovedì20 novembre 2014 a partiredalle ore 8.30 all’Auditorium Assolombarda di Milano, in viaPantano 9.

“In occasione di questo importante evento – spiega il presidente del Molino e Pastificio, Pierantonio Sgambaro – prenderemo parte a un confronto con alcune grandi aziende italiane e internazionali del settore alimentare. Avremo così l’opportunità di presentare e far conoscere le azioni che abbiamo intrapreso per ridurre il più possibile il nostro impatto ambientale”.

Grazie a questo impegno, il Molino e Pastificio Sgambaro ha superato il vaglio di una commissione tecnico-scientifica, che nelle scorse settimane ha valutato le richieste di partecipazione ricevute selezionando le aziende sulla base della loro capacità di incidere nei propri processi produttivi tramitesignificative scelte di sostenibilità accompagnate da una parallela crescita in termini di efficienza ed efficacia.

“È stato compreso e apprezzato – racconta Pierantonio Sgambaro – il valore delle nostre best practice, a cominciare dalla scelta di produrre pasta con grano proveniente da campi vicini. Per ridurre al massimo i trasporti e migliorare l’efficienza produttiva, inoltre, il mulino è collocato proprio accanto al pastificio. Abbiamo anche adottato criteri precisi per quel che riguarda l’approvvigionamento energetico: tutta l’elettricità proviene da fonti rinnovabili e nel complesso lo stabilimento può vantarebasse emissioni di anidride carbonica, che compensiamo prendendoci cura di 600 ettari di boschi del nostro territorio”.

Barilla, Carlsberg Italia, Cereal Docks, Ferrarelle, Firriato, Fratelli Carli e Rigoni di Asiago sono le aziende che, al fianco di Sgambaro, prenderanno parte alla tavola rotonda. Non sarà l’unico appuntamento di giornata: i lavori saranno aperti in mattinata da interventi di esponenti del mondo istituzionale e accademico, tra cui quello di Robert Stavins, direttore del Programma di Economia ambientale dell’Università di Harvard, mentre nella sessione pomeridiana saranno presentati altri best cases provenienti dai settori “Chimico” e “Meccanico”.