IT | EN
8 giugno 2016

Sgambaro festeggia la fine della scuola in un fienile. Vent’anni di percorsi didattici all’insegna del consumo consapevole

L’appuntamento è fissato per il 29 maggio al “Pettyrosso” di Montesanto, nel Ferrarese, tra iniziative culturali e momenti ricreativi. Nella terra di produzione tipica del grano del Nord Italia si celebra la pasta Made in Italy dal campo alla tavola

astello di Godego (Treviso), 26 maggio2015 – Il 29 maggio Sgambaro festeggia la chiusura dell’anno scolastico e 20 anni di percorsi didattici con un appuntamento nel fienile della società agricola Pettyrosso a Montesanto (Ferrara). Un’occasione anche per ricordare risultati importanti: ben 100mila bambini e 5mila insegnanti, provenienti da tutte le scuole del Veneto, Friuli, Trentino ed Emilia Romagna, che in due decenni hanno seguito le visite didattiche al Mulino e Pastificio Sgambaro di Castello di Godego in provincia di Treviso. Un progetto voluto e condotto da Sandra Sgambaro che, attraverso la dimensione ludica, ha avvicinato i bambini al consumo consapevole, al concetto ditracciabilità degli alimenti e ha guidato alla scoperta della filiera dal campo alla tavola.

La festa comincerà alle ore 14.00 sotto la guida del “team magico” dell’azienda, e proseguirà per tutto il pomeriggio tra interventi, iniziative culturali e momenti ricreativi. Sarà anche occasione di una mostra retrospettiva dedicata alla natura dell’associazione “Revolution”, il gruppo culturale castellano al quale aderiscono oltre a Sandra, anche Federica Sgambaro, Ugo Gazzola, Alcide Sartori e Luigi Simonetto. La location dell’evento non è stata scelta a caso. Il fienile si trova nell’area di produzione tipica del grano del Nord Italia utilizzato per produrre la pasta Sgambaro, ma rappresenta anche il luogo che descrive la vita contadina e il duro lavoro delle campagne.

Valorizzazione della tradizione e sostenibilità sono due temi al centro delle scelte del Mulino e Pastificio Sgambaro. Negli ultimi anni il presidente dell’azienda Pierantonio Sgambaro ha scelto le coltivazioni di grano del Nord Italia con l’obiettivo di abbattere le emissioni di CO2 legate ai trasporti. La pasta digrano duro 100% italiano Sgambaro è infatti prodotta con la migliore materia prima proveniente dal Veneto, dall’Emilia e dalla Lombardia.

I progetti continuano e i risultati crescono: sabato 30 maggio, a Cortina d’Ampezzo nell’ambito delFestival Internazionale Ciak Junior verranno presentati i cartoon vincitori del concorso “Colori Carta e Cartoni” ideati dagli studenti sul tema dell’impronta ecologica. Un progetto realizzato da Gruppo Alcuniin collaborazione con Unesco Venice Office e sostenuto da Sgambaro. Un impegno ulteriore che l’azienda trevigiana ha voluto mettere in campo per avvicinare bambini e ragazzi ai temi della sostenibilità ambientale.

Scarica PDF