IT | EN
23 maggio 2016

Sgambaro ad Anuga per far conoscere e assaggiare la pasta “made in Veneto”

Il Mulino e Pastificio Sgambaro di Castello di Godego(Treviso) partecipa anche quest’anno ad Anuga, manifestazione internazionalededicata al settore alimentare, in programma a Colonia dal 10 al 14 ottobre. Inun grande stand – Hall 05.1, spazio D.089 – i visitatori potranno apprezzare laqualità della pasta Sgambaro e conoscere le politiche aziendali in tema disostenibilità ambientale. Tra le novità presentate, la pasta di Kamut®integrale nel formato da 400 grammi

Castello di Godego (Treviso), 9 ottobre 2015Castellodi Godego (Treviso), 9 ottobre 2015 – Una grande vetrina internazionaleper la pasta “Made in Veneto”. Dal 10 al 14 ottobre il Mulino ePastificio Sgambaro sarà a Colonia per prendere parte all’edizione2015 di Anuga, uno dei più importanti appuntamenti al mondoper il settore alimentare: Sgambaro avrà l’occasione di far assaggiare acentinaia di operatori professionali provenienti dai cinque continenti laqualità della sua pasta, oltre che di far conoscere i valori ei principi con cui viene prodotta.

“Il Mulino e Pastificio Sgambaro – spiega Valentina Sgambaro, che all’interno dell’azienda si occupa di marketing fieristico – non poteva mancare ad Anuga, salone in grado di offrire visibilità internazionale ai nostri prodotti, alla nostra filosofia e al nostro territorio: insieme a TuttoFood e a Cibus è davvero un appuntamento imperdibile”.

Allo stand Sgambaro – situato nella Hall 05.1 dedicata al biologico, spazio D.089 – grazie a una grande cucina appositamente allestita i visitatori potranno conoscere e gustare la qualità della pasta biologica integrale di grano duro, della pasta di farro, della pasta di Kamut® e, novità assoluta, della pasta integrale di Kamut®, distribuita nell’innovativo formato da 400 grammi, pari a 4 porzioni esatte.

Ma non è tutto. “Oltre che con la pasta biologica, sempre più apprezzata da sportivi e persone attente alla salute – aggiunge Valentina Sgambaro – saremo presenti ad Anuga con la pasta ‘etichetta gialla’, laprima pasta di grano duro 100% italiano certificato, prodotta in un’ottica di ecosostenibilità. Potremo così illustrare agli operatori internazionali il nostro impegno in tema di sostenibilità ambientale, che si traduce nell’utilizzo di energia da fonti rinnovabili, nella contiguità tra mulino e pastificio e nella conseguente riduzione dei trasporti, oltre che in iniziative di compensazione, come l’adozione di aree boschive e la promozione di progetti di riforestazione sul territorio veneto”.

> Scarica il PDF